Porsche 930 Bismoto

Ci vuole un bel coraggio a coprire così tanta abbondanza e meraviglia! Ammettilo, che le guarderesti anche te, per ore e ore! Sapere di possederne sempre un paio tra le mani, ci fa sentire bene, ci fa sentire UOMINI! Averle in ogni istante a disposizione ci appaga, della fatica fatta per conquistarle. Per molti sono un anti-depressivo, per altri un passatempo o uno sfizio. Il buon dio, di tutte le taglie ne ha create. Tondeggianti, sinuose, quasi sempre roventie e maledettamente sexy. L’incremento prestazionale all’interno della nostra relazione, è sempre esponenzialmente evidente, con un paio di queste in mezzo!

Siamo uomini e di questa roba non ne possiamo fare a meno. Dai “ESCILE, ESCILE STE TURBINE!!!!!”

Bisi911Desktop_03-1024x640

Il mio concetto di mostro è semplice. 4 ruote, 3 pedali, un volante, un cambio, un motore e tanta di quella potenza da farci rimpiangere il giorno che abbiamo pensato: < MI SERVONO PIU’ CAVALLI!>

La Porsche 930 Biturbo preparata dalla Bismoto è l’esempio lampante del mio concetto di mostro! Semplice, leggera, efficace, malsanamente affascinante e spregiudicatamente potente. Nella storia dell’automobile da sempre le Porsche Turbo o Bi-Turbo sono considerate mostri indomabili o quasi. Tutta potenza e sensualità. Addirittura con il passare degli anni, gli eroici Gentleman driver, che riuscirono a portare queste belve sui gradini più alti dei podi di tutto il mondo, si guadagnarono il titolo nobiliare di “turbo-domatori”. Il turbo-domatore è quell’essere mitologico tanto perverso da condurre il suo destriero sempre al limite, e ovviamente sempre in pressione. Così tecnicamente incosciente da decidere di poggiare il proprio sedere in una scatoletta di latta con diverse centinai e centinai di cavalli vapore, dietro le spalle ,senza la minima considerazione della parola elettronica.

In questo specifico caso la Porsche 930 Biturbo dalla Bismoto rientra certamente a pieni voti nella categoria “mostri” e sembra cucita su misura per uno di questi folli Driver.

La sua esagerazione estetica è solamente una minuscola gocciolina d’acqua in un mare di alte pressioni, benzina e potenza infinita. Se pensate che il colore sia troppo vistoso o che l’ala posteriore non sia poi così indispensabile per la circolazione terrestre, abbassate la desta e guardate un pò più in giù!

551926_216216855172034_91289783_n_zps630124d9

Bismoto usa come base per la sua preparazione una Carrera 911, versione 930, del 1976. L’auto viene spogliata completamente e il suo motore raffreddato ad aria sostituito con un propulsore identico a quello della Carrera 996 TURBO. Quest’ultimo possiede un sistema di raffreddamento a liquido e un cambio a sei rapporti. Però quello che rendere del tutto eccezionale questo veicolo è la scelta di adottare due turbocompressori per aumentarne le prestazioni, in maniera spropositata.

Nel suo primo step di sviluppo, la 930 di Bisimoto erogava una potenza tanto mostruosa da dover rendere necessario un sottodimensionamento del sistema di sovralimentazione. Con i due turbocompressori installati originariamente, la vettura  sviluppava l’incredibile potenza di 1.115 cv alla ruota!  Oggi a progetto ultimato, la 930 che vedete in queste foto sprigiona una potenza di “soli” 810 cv, rigorosamente alla ruota! Purtroppo ad oggi non ci sono dati sul peso, sulla velocità in accelerazione e su quella di punta, ma una cosa è certa. Quest’auto è un Mostro!

Tags from the story
, , , ,
Written By
More from BLACKFLAG

SSUR | by Ruslan Karablin.

Innovazione e qualità. Un binomio ambizioso, la cui realizzazione non è poi...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *