Largo ai giovani – due chiacchiere con Mr. MERCY CNCPT

Due chiacchiere con l’ ideatore di MERCY CNCPT

L: Ciao Giuseppe parlaci un po’ del tuo brand, come nasce il progetto MERCY CNCPT e da dove viene questo nome? Ma soprattutto come nasce la tua/vostra passione per l’ abbigliamento e in particolare per lo street wear?

G: MERCY nasce nel 2015, brand creato per puro gioco e passione per questo mondo da me e mio cugino Antonio. Chiacchieravamo, chiacchieravamo delle solite cose, brand emergenti, fake che nascevano e avevano successo, nuove collezioni e snkrs. Da li l’idea, al quanto stupida detta li per li, “creiamo un brand”. Da quella frase poi abbiamo iniziato a pensarci seriamente alla cosa anche se non avevamo idea di come fare, a chi rivolgersi. Non abbiamo mollato, ed eccoci qui. Non sarà un grande brand, non sarà la moda del momento e molte volte puó essere criticato ma a noi non importa, facciamo ció che ci piace, ci crediamo. Questo mondo della moda è abbastanza affollato, soprattutto quello dello street wear ma è bello, bello veramente. La nostra passione per lo street wear nasce per lo più dal forte impulso del comprare. Una bella malattia. Chi è in questo mondo sa di cosa parlo. Finiti gli studi liceali ci siamo iscritti, sempre insieme, alla seconda università degli studi della campania “Luigi Vanvitelli” , nel corso di Laurea di Design per la moda. Appunto. Questa scelta è stata presa proprio per continuare questo nostro viaggio e andare sempre piu lontano.

Il nome MERCY, invece, che molti confondo con “mercì”, significa Misericordia, pietà. Nasce da una prima idea di shirt da realizzare, guardavamo foto in bianco e in nero, tetre, molte volte strane e raffiguranti crocifissi e altro. Nella playlist di Itunes passava l’omonima canzone del famoso rapper Kanye West, e da li l’idea, e ovviamente le ricerche se la cosa fosse gia stata usata. Notavamo che nel settore mai era uscito fuori questo nome, a parte per ospedali, chiese o università americane. Subito abbiamo provveduto via legale a registrare il nome e via.

L: In questo gioco servono sempre nuove idee per tenersi al passo con i tempi e le tendenze del momento. Da dove traete ispirazione per la creazione delle vostre collezioni?

G: In questo ambiente, la parola più diffusa è “Copia” si copia ovunque, si copia dal vecchio, si copia dal nuovo, ma non è una cattiva parola perchè questa deve essere reinterpretata nel “prendere esempio” i migliori brand e case di moda fanno questo. E noi come loro cerchiamo di fare ció, guardiamo, osserviamo costantemente tutto cio che nascosto come colori, grafiche, font, fenomeno del momento ecc.. Questo non possiamo dirò per il piccolo flash “Banale” che è uscito la settimana scorsa su www.mercycncpt.bigcartel.com Banale per il semplice logo, per i colori e per i capi realizzati. Volevamo dare un impronta di noi, quasi un avviso che tutto il resto non sarà affatto banale!

L: Come pensate sia cambiato ad oggi il modo di imporsi sul mercato con l’avvento dei social, rispetto a quello che poteva essere una quindicina di anni fa? Qual è la vostra strategica di marketing?

G: Non saprei se risponderti dicendo che è più facile, o più complicato. Con i media si è fatto un passo da gigante, si può entrare ovunque, farsi notare da un mondo intero. Lo può fare chiunque e appunto per questo che entra in gioco il fattore complicato. Ci sono concorrenti ovunque, e tutto sta nel fattore velocità e innovazione. Chi fa prima, chi è più furbo vince questa sfida. Prima non c’erano queste comodità, ma neanche tanti competitore, quindi chi portava la novità poteva solo vincere. Noi cerchiamo ovviamente di sfruttare i media ma con un target. Non vogliamo farci conoscere da tutti, ma da chi ne capisce e comprende questo settore. Le nostre vendite sono per lo più sull’online e sulla piccola quantità e vogliamo accompagnare questo con la distribuzione in alcuni store che noi personalmente compreremmo. Negozi che sanno far capire cosa noi facciamo.

L: Che consiglio vi sentite di dare ai giovani, che come vai, decidono di intraprendere questa strada?

G: Consiglio principale. Fatelo! Munitevi di pazienza, passione e tanta voglia di crescere e non ve ne pentirete affatto. Circondatevi delle persone/soci giusti che non fanno questo a scopo di lucro e divertitevi principalmente.

L: Quali sono i vosti brand preferiti, quelli che piu vi piace indossare? Oltre il vostro ovviamente!

G: Assolutamente prima di tutto, Nike, se non ho il baffo con me (non parlo di peluria) non sono a mio agio. Poi segue Supreme, no legal fake, Stone Island, Palace, Undercover, Charartt. Adidas ti direi ni, se colpisce bene se non colpisce passo. E poi brand meno noti come M+RC e Carrots.

L:Grazie mille ragazzi ci avete fornito un ampia panoramica sul vostro brand e sul progetto che volete portare avanti. Vi facciamo il nostro più grande in bocca al lupo e speriamo di vedervi presto indosso a tutti!

www.mercycncpt.bigcartel.com

IG: @mercycncpt

Facebook: mercycncpt

Tags from the story
More from Lorenzo De Angelis

ASICS GEL-MAI new colorways

ASICS rilascia finalmente due nuove cw per le GEL-MAI Asics torna a...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *