Nike Air Vapormax – quando la comodità vince sull’estetica

Nike Air Vapormax – quando la comodità vince sull’estetica

Come la maggior parte degli appassionati sanno, Nike ha recentemente commercializzato (nuovamente) un modello di scarpa dall’aspetto affascinante e da un’estetica curata nei minimi dettagli: stiamo parlando ovviamente della nuova Nike Air Vapormax. Rilasciata il 26 Marzo 2017 in contemporanea mondiale, la tanto acclamata sneaker ha fatto parlare di se maggiormente per l’innovazione riguardante la suola e più in generale per la comodità senza precedenti di cui gode chi la calza. L’azienda americana infatti, nel giorno della ricorrenza del trentesimo anno dal lancio delle Nike Air Max (1987), presenta un’idea che in un modo o nell’altro ha sempre stuzzicato l’immaginazione dell’uomo fin da tempi remoti: una scarpa che consenta (almeno a livello percettivo) di camminare sull’aria.

La sempre più classica tomaia in flyknit -di colore grigio,bianco-rosso o interamente nero-, è integrata da un air-bag rivoluzionario, pensato per alleggerire lo sforzo fisico a livello atletico oppure per alleviare il possibile tedio di una giornata frenetica ; la suola infatti, frutto dell’evoluzione di quella dei primi modelli di Air Max, è composta da una serie di cuscinetti, strutturati in tre livelli, studiati per controbilanciare alla perfezione la pressione del piede sul suolo; la loro peculiarità è di essere vuoti, o meglio di essere riempiti solo ed esclusivamente da aria. Questi sono inoltre dotati di protezioni nei punti in cui l’impatto è maggiore , consentendo alla sneaker, per quanto riguarda la qualità, di essere altamente resistente e ampiamente utilizzabile.

In un modo non totalmente figurato, possiamo affermare che la sensazione nel calzare questa scarpa potrebbe essere paragonata a quella del fluttuare; tanto più se applicata nell’ambito per cui è nata: Air Vapor Max si presenta comunque come una scarpa da running, il cui scopo principale è quello di garantire un livello di training ottimale con il minimo consumo di forze fisiche. Un’altra volta il brand americano si lancia in una sfida vinta in partenza, spingendosi sempre più in là con l’innovazione, tanto che questo modello è risultato richiestissimo tra tutti gli appassionati, andando sold-out il primo giorno, ed essendo già utilizzato per collaborazioni (come quella per Marc Newson e Comme des Garcons). Per maggiori informazioni visitate il sito della nike.

Tags from the story
More from BLACKFLAG

Asics Gel Kayano Trainer Knit MT

Asics Gel Kayano Trainer Knit MT   Nel 2016 Asics aveva presentato la...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *