Parliamo di musica…Vi presentiamo ‘White Boy’!

Al giorno d’ oggi la scena musicale è sempre più affollata ed è difficile individuare giovani davvero talentuosi, ma siamo riusciti a scovarne uno per voi. Abbiamo il piacere oggi di presentarvi ‘White Boy’.

Lorenzo: Come è nata la tua passione per la musica e in modo particolare per l’ hip hop?

White Boy: In realtà la mia passione per la musica è nata in modo del tutto naturale, i miei e mia sorella ascoltavano musica di ogni genere, tra cui anche qualcosa di hip hop. Ricordo in particolare una cassetta di Lauren Hill, che mi fece appassionare in modo particolare al genere, ricordo il ritmo di quella musica e la gente che ci rappava sopra, e mi sono totalmente innamorato.

L: Quali sono stati gli artisti che hanno influenzato maggiormente la tua infanzia musicale?

WB: Mah ti dirò, sicuramente Pino Daniele, un grande della musica italiana, ricordo che le sue cassette erano la colonna sonora di tutti i nostri viaggi in macchina. Poi aggiungerei anche Biggie, incappai per caso in una sua cassetta registrata col titolo scritto al pennarello e la ascoltai fino a consumarla. E ultimo, ma sicuramente non per importanza Eminem, che per me è il top.

L: Come e quando hai deciso di iniziare a fare musica e a formarti come artista?

WB: Avrò avuto più o meno 12 o 13 anni, il periodo in cui usciva 8mile, sarà stato il 2002/2003. E ricordo che nel film vidi fare freestyle e dissi ”C***o devo farlo pure io!”. E da lì iniziai ad approcciare la scena italiana e a buttare giù le prime rime. Ma possiamo dire che è partito tutto dal freestyle.

L: Parliamo ora del tuo ultimo lavoro, il disco ‘Nato Puro’. Prima di tutto chi è un ‘Nato Puro’?

WB: Ahah beh in realtà siamo tutti ‘Nati Puri’, nel senso che alla nascità tutti noi siamo ”senza peccato”, ho voluto cercare di creare un parallelismo tra questo concetto e la mia ”nascita musicale”, anche io quando sono entrato nel gioco non avevo malizia e non sapevo quanto effetivamente fosse sporco, ero ”Nato Puro”. Crescendo, come uomo e come artista. anche io ho imparato che, purtroppo, è difficile rimanere puri.

L: A quali pezzi del disco sei più affezionato?

WB: Sicuramente ‘Villain’ perchè mi sono veramente divertito a scriverlo e a registrarlo ed è stata una traccia che mi sono sentito subito addosso. Un altro pezzo che mi entusiasma particolarmente è ‘Meglio di me’ perchè per la prima volta sono riuscito a mettere davvero me stesso in una traccia e a parlare di me.

L: Dove è possibile acquistare il disco e il merchandising?

WB: Il disco e tutto il merchandising sono disponibili su doyourthang.it!!

 

FB: White Boy

IG: @whitefuckinboy

Tags from the story
,
More from Lorenzo De Angelis

Parliamo di musica…Vi presentiamo ‘White Boy’!

Al giorno d’ oggi la scena musicale è sempre più affollata ed...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *